Sostegno alla lotta ai tumori

 

L’Unione Induista Italiana, attraverso i fondi dell’otto per mille, ha voluto sostenere la lotta ai tumori, in particolare al tumore al seno, per aiutare molte donne a superare la malattia intraprendendo stili di vita corretti.

Per questo ha sostenuto il progetto di Cooperativa Sociale D.L.M., che ha realizzato una campagna informativa dedicata alla prevenzione dell’insorgere del tumore al seno anche attraverso lo svolgimento di attività fisica e tecniche dello yoga.

Laboratorio cesteria

Aiutare molte donne a intraprendere stili di vita corretti

Il progetto ha previsto, oltre a una campagna informativa sulla necessità di diagnosi precoce della malattia, anche la possibilità di frequentare regolarmente lezioni di yoga, sia a scopo preventivo sia da parte di donne che hanno già contratto la malattia e sono in una fase di guarigione.

Per queste ultime, lo yoga rappresenta non solo un utile strumento per prevenire il rischio di recidive, ma anche per uscire da un isolamento in cui spesso le pazienti oncologiche possono cadere.

Studi scientifici condotti dall’Università del Texas indicano che la pratica dello yoga potrebbe aiutare a diminuire i livelli di cortisolo nelle donne affette da cancro al seno durante le terapie anticancro.

Da una ricerca su donne con carcinoma mammario è emerso che le donne che praticavano yoga hanno mostrato un miglioramento nella capacità di impegnarsi nelle attività quotidiane e una migliore salute generale. 

La maggior parte dei centri oncologici statunitensi del National Cancer Institute non solo includono informazioni sullo yoga sui loro siti web ma offrono corsi in loco. Da un recente studio, inoltre, è emerso che circa 1 “cancer survivor” su 10 ha almeno provato lo yoga. 

Hanno beneficiato del progetto più di 400 cittadine di ogni età.

Leggi le altre storie